Consigli per la cura e l'igiene delle unghie e delle mani.

Buongiorno blogghine :)
anche oggi vi voglio parlare di unghie e di come trattarle al meglio.
Molti segreti li ho imparati durante il lungo corso di onicotecnica svolti alla scuola di estetista: prima di insegnarci a fare le ricostruzioni ci hanno impartito, per un intera giornata, lezioni teoriche sull'igiene e cura delle unghie. Possono sembrare scontate invece non lo sono per niente!
segreti per la cura e l'igiene delle ugnhie


Ecco alcuni praticissimi consigli per la cura delle mani e delle unghie da non dimenticare mai!
  • Non manipolare la cuticola.  è un errore che facciamo spesso noi donnine, soprattutto durante la manicure, che tendiamo col bastoncino, a sollevare o rimuovere le cuticole. Eppure la maggior parte delle affezioni cosmetiche dell'unghia dipende dalla tendenza a scalzare la cuticola, considerata poco attraente anche perché lo smalto non può esservi applicato sopra. In realtà la cuticola rappresenta una barriera fondamentale contro agenti chimici, fisici e affettivi, la cui mancanza può causare perionissi e onicodistrofie.
  • Indossare i guanti per fare i servizi. I guanti non vanno solo usati quando dobbiamo pulire il bagno, ma anche quando laviamo i piatti o svolgiamo altre faccende domestiche, per proteggere la nostra pelle e la lamina dell'unghia dal contatto con solventi. La protezione e' molto importante, se l'unghia  e' esposta ai detersivi o a qualsiasi altro solvente, essa perde il suo contenuto di acqua diventando fragile, creando il fenomeno dell'onicoschizia. Solo i guanti possono mantenere per lungo periodo l'unghia nel suo stato naturale. In alternativa, le unghie si possono proteggere con smalti trasparenti validi.

segreti per la cura e l'igiene delle unghie
  • Non mordersi le unghie. Mordersi le unghie o la cuticola può creare problemi dovuti all'ingresso di microorganismi batterici o virali...questo spiega per esempio le verruche periunguali. Per evitare questa brutta abitudine esistono smalti a base di capsaicina o le unghie artificiali o lo smalto semipermanente ;)
  • Applicare un idratante per unghie tutte le volte che si usa una crema idratante per le mani. Anche se l'unghia non è una struttura vivente come la pelle, il suo contenuto di acqua può essere comunque aumentato. L'urea e l'acido lattico aumentano il contenuto di acqua come pure la glicerina. Invece vi consiglio di diffidare dai cosmetici cosiddetti "indurenti unguali", perché possono rendere l'unghia più fragile in quanto possono disidratarla.
  • Tagliare le unghie di frequente quando sono danneggiate. Quando l'unghia  è danneggiata bisogna tagliarla di frequente in modo che venga sostituita più velocemente dall'unghia nuova. Inoltre le unghie lunghe vanno incontro a problemi più spesso delle unghie corte (fratture ecc). Per pulire sotto le unghie usate una bella spazzolina ed eviterete il deposito di batteri e affini.
  • Limitare l'uso dei solventi per togliere lo smalto! Molti solventi (nonostante siano formulati con sostanze che ritardano l'evaporazione dell'acqua) contengono acetone che provoca una disidratazione dell'unghia con conseguente fragilità della stessa.
  • Applicare alcol o acido acetico sulle aree di onicolisi. L'onicolisi non è nient'altro che la separazione dell'unghia dal letto e può essere fonte di sovrapposizione batterica! per questo occorre usare delle misure preventive come l'applicazione d sostanze che contrastino le infezioni unguali. Quello che consiglio e' l'utilizzo dell'olio di Tea tree che ha spiccate proprietà antimicotiche e antibatteriche oltre che potente cicatrizzante ;)
Spero che questi consigli vi siano tornati utili :)
a presto bimbe :*

3 commenti:

  1. Utili consigli, anche se io mi mangio le unghie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla che c'è un rimedio per non mangiarti le unghie 😉

      Elimina
    2. Tranquilla che c'è un rimedio per non mangiarti le unghie 😉

      Elimina